autopubblicazione

  • Nessuna categoria
  • Vengono qui segnalate alcune delle piattaforme sulle quali è possibile autopubblicarsi. Più di tutto, però, attraverso articoli e interviste si cerca di riflettere sulla pratica di divenire editori di se stessi, con le implicazioni che riversa sugli altri soggetti della filiera editoriale: professionisti dell’editoria, distribuzione, librerie, biblioteche, lettori.

    La solitudine del selfpublisher

    La solitudine del selfpublisherL’autopubblicazione è sempre più alla ricerca di un suo riconoscimento “ufficiale”. Gli editori, intimoriti, tentano di annetterla alle loro strategie editoriali, sfidando il significato stesso del termine (che li esclude). Ma cosa pensano degli autori autopubblicati gli autori “tradizionali”, quelli che hanno alle spalle una casa editrice? Facciamo una piccola ricognizione tra le associazioni di scrittori per capire se i selfpublisher vengano accettati tra i loro membri.

    L'editore, il selfpublishing… e il Sub Editore

    Tropico del Libro Sub EditoreCercare di inquadrare le parole di uso comune in nuovi contesti è un importante esercizio analitico. Certe volte però le parole si arricchiscono di talmente tante eccezioni e accezioni da diventare obsolete, non più in grado di garantire senso. Che cos’è un editore? Se l’editore è “colui che sceglie e pubblica”, per riassumere quanto detto, allora oggi sono editori una molteplicità di attori…

    Booksai: l'intelligenza artificiale dà consigli di lettura

    Booksai: l'intelligenza artificiale dà consigli di letturaConsigliare un libro sta diventando una cosa tremendamente seria. Un nuovo sito web, Booksai, ha innestato nientemeno che un algoritmo basato sull’intelligenza artificiale nel procedimento. Attenti dunque, librai vecchio stampo, che ogni vostro suggerimento potrà essere sottoposto a verifica da un computer che ha letto qualche milione di libri più di voi…