LibereScelte: lo scaffale dei bambini

Cari bibliotecari, librai, insegnanti e operatori educativi e culturali interessati a offrire al pubblico dei più giovani opportunità di lettura: siamo felici di presentarvi e mettere con voi alla prova il nostro ultimo progetto associativo, che origina dall’esperienza di ricerca e selezione di libri per bambini e ragazzi di LibereLettere.

Il progetto si propone di mettere a sistema titoli per l’infanzia da noi selezionati, e favorirne la diffusione.
Abbiamo dunque pensato di creare un database organizzato in modo ragionato, e condividerlo con quanti di voi desiderano avvalersene per ampliare la propria offerta al pubblico più giovane, condividendone l’approccio.

In questo modo ci proponiamo come facilitatori e promotori culturali totalmente indipendenti, e animati da progettualità.

Il progetto è sostenuto, anche tecnicamente, dalla società di metadistribuzione libraria directBOOK (che abbiamo avuto modo di conoscere in questa intervista)

…e attende il sostegno di tutti voi!

Com’è utilizzabile nella pratica la selezione di titoli?

Stiamo raccogliendo circa 250 titoli (in partenza) tra: albi illustrati, romanzi e racconti, volumi di divulgazione, fumetti, libri per educatori.

I titoli sono ospitati in una pagina dedicata sul sito directBOOK, che sarà navigabile in modo ipertestuale, molto agevolmente, facendo ricerche di vario tipo, anche incrociate.

Ciascun titolo è corredato di:

  • dati editoriali
  • parole chiave che ne permettono la ricerca e l’inquadramento
  • età minima consigliata
  • descrizione breve

La selezione sarà costantemente aggiornata.
I i dati sono organizzati perché siano il più possibile esaustivi e fruibili.

Quello che vedete qui sotto è uno screenshot di una parte del database.

liberescelte_screen

I sostenitori riceveranno una password che permette di accedere alla pagina riservata su cui si trovano titoli e i dati.
L’accesso sarà aperto entro i primi giorni del 2016.

Si riceverà anche un manuale d’uso, che contiene note tecniche sulle parole chiave e sull’uso dell’interfaccia, e una grafica ad hoc, illustrata con il simbolo di LibereLettere (vedi in cima alla pagina), che inneggia alla libertà che i libri offrono e che dai libri ci si può anche prendere. La grafica può essere usata per decorare lo scaffale, da chi ha piacere di sottolineare la collaborazione con la nostra Associazione e la ricerca che c’è sotto la scelta dei titoli.

Sottolineiamo che le copie dei volumi saranno ordinabili attraverso i vostri canali preferiti, senza alcun obbligo di passare per un distributore o un grossista specifico.

Come sono scelti i titoli?

La scelta di quali titoli includere avviene in continuità con i princìpi di Libere Lettere, ed è frutto di accurata e continua ricerca.

In breve, ci proponiamo di selezionare libri che cerchino di dare voce all’essenza e ai diritti dei bambini, ai loro desideri e bisogni, alla loro alterità. Senza tentativi didattici e manipolatori, senza tentativo di normalizzare l’infanzia a una piccola adultità.
Cerchiamo libri che, nei più disparati modi, offrano piccoli strumenti di comprensione della realtà, quanto più sfaccettata e magmatica possibile.
Grande attenzione è data anche alle qualità letterarie e dell’immagine.
È solo questo che riteniamo si possa definire a tutti gli effetti “letteratura per l’infanzia”.

Poiché la selezione è per sua natura ridotta come quantità di titoli, abbiamo scelto con cura tra moltissime opzioni valutate, e abbiamo cercato di renderla quanto più organica, inserendo titoli complementari, coerenti ma plurali, che dessero una visione d’insieme vivace e buone opzioni di scelta.
Nelle descrizioni sono incluse informazioni che permettano di prendere spunto dai titoli proposti per continuare la lettura di un autore apprezzato, o per continuare una serie di titoli correlati.

Come e perché sostenere il progetto?

L’iniziativa può essere sostenuta attraverso donazione di 50 euro, che  dà diritto all’utilizzo del database per la durata di un anno. Per le modalità contattateci a liberelettere@tropicodellibro.it.
Oppure potete beneficiare del database, oltre ad altri privilegi, diventando Soci Sostenitori.

Utilizzando il database avrete a disposizione uno scaffale già organico e coerente, basato su una ricerca e princìpi dichiarati, sempre aggiornato, utilizzabile per creare ex novo un spazio per bambini o integrare quello che c’è già.

Pensiamo che un’area per ragazzi curata e vivace possa costituire una risorsa a lungo termine per tutti.

Inoltre sosterrete le nostre attività a favore di una cultura sostenibile e libera: nello specifico la ricerca e la diffusione di libri per l’infanzia che non sempre arrivano sugli scaffali e ai piccoli lettori, quando invece secondo noi lo meriterebbero (sia i libri, che gli scaffali, che i piccoli lettori e le loro famiglie!).

C’è altro da sapere?

Sì! Che saremo davvero grati a quanti di voi vorranno sostenere questo progetto.

Per questo, tra le altre cose, le librerie e biblioteche sostenitrici saranno inserite e messe in particolare rilievo sull’atlante libero della cultura Open Culture Atlas, e richiamate su Tropicodellibro.it e Directbook.it.
Il progetto e gli aderenti saranno sostenuti con una opportuna campagna social e stampa.

Grazie!

Per le modalità contattateci a liberelettere@tropicodellibro.it

  •  
  •  
  •  
SEGUI TROPICO VIA RSS O NEWSLETTER

Un pensiero su “LibereScelte: lo scaffale dei bambini”

  1. Salve! Bel progetto! Gestisco la libreria le sorgenti di Bolsena (vt ) e mi piacerebbe aderire al progetto Lo scaffale dei bambini… un modo per sostenere chi come voi promuove libri e lettura. Quindi aspetto ulteriore comunicazione su come aderire! Grazie Katia Maurelli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *