lavorare nell’editoria

  • marketplace editoriali
  • annunci etici
  • sul lavoro
  • Se il desiderio di lavorare nell’editoria nasce da una passione, la corrispondente dimensione professionale viene spesso frustrata da eccesso di carico lavorativo e retribuzioni inadeguate. Per resistere, è necessario imparare a scegliere tra le offerte lavorative in cui ci si imbatte, e informarsi sulle dinamiche del mercato editoriale per acquisire maggiore consapevolezza del contesto, ma anche immaginando di fare da sé quando si hanno buone idee e un ambiente esterno incapace di accoglierle e valorizzarle. Qui trovate l’unico spazio di incontro etico tra domanda e offerta di lavoro editoriale e le informazioni necessarie a orizzontarsi in questo settore.

    Spunta Scribox.it, marketplace per contenuti editoriali

    Editori, blog, giornali hanno un nuovo spazio dove ricercare scrittori freelance per i loro contenuti editoriali. Si chiama Scribox ed è una piattaforma che mette in contatto committente e cliente. Il pagamento è garantito da un sistema di credito precaricato e la sua entità è definita da un sistema di feedback. L’iscrizione è gratuita e non ci sono commissioni sui pagamenti ricevuti.
    approfondisci / commenta / condividi

    Lavoratori della conoscenza, uniamoci

    I cervelli rimasti in Italia resistono, lottano, si stimolano a vicenda, creano rete, opportunità di crescita. Questo è il momento di riprendersi il diritto di cercare di essere felici, di vivere delle proprie passioni, di essere solidali, accurati, lungimiranti, propositivi… Se la pensate così non potete non leggere e “mettere in atto” questa lettera aperta di Alfredo Accatino: “Cari creativi”.
    approfondisci / commenta / condividi

    Assemblea nazionale dei lavorat* della conoscenza

    “La cultura può diventare motore di trasformazione in una società in crisi permanente?” Il Teatro Valle Occupato propone a tutti i lavoratori della conoscenza di discuterne insieme venerdì 30 settembre, per un’intera giornata di assemblea. Tropico del Libro sarà presente. “Torniamo ad essere vivi”, è il motto. Il ritorno dei vivi viventi.
    approfondisci / commenta / condividi