TROPICO del LIBRO
|
|
|

LibereScelte

L’Associazione di promozione sociale Open Culture Atlas presenta a librerie e biblioteche un inedito progetto di selezione e promozione indipendente di libri per bambini e ragazzi.

La progettazione e gestione di questa proposta si avvale delle competenze maturate in seno ai progetti di informazione editoriale Tropico del Libro, LibereLettere e della partnership tecnica della società di metadistribuzione libraria directBOOK (che abbiamo avuto modo di conoscere in questa intervista).

L’iniziativa può essere sostenuta attraverso donazione, che dà diritto all’utilizzo del lavoro prodotto per organizzare o ampliare dentro la libreria o la biblioteca l’offerta al pubblico dei volumi per bambini / ragazzi.

IL PROGETTO

Un reparto per bambini / ragazzi vivace, coerente e curato, è una risorsa per la libreria e per la comunità che le gravita intorno, anche a lungo termine.

Poiché nella vastissima produzione di letteratura dedicata a bambini/ragazzi orientarsi non è facile, ci proponiamo di mettere a sistema il nostro lavoro di ricerca e selezione, e tendere una mano a librerie e biblioteche, mettendolo a loro disposizione.
Così facendo introduciamo nella filiera editoriale la figura del promotore indipendente, slegato da vincoli commerciali, concentrato sulla qualità dell’offerta e animato da progettualità.

Nella pratica il vantaggio per i librai che sostengono il progetto consiste in: una selezione di volumi ragionata, indicazioni puntuali per generare autonomia nella gestione e vendita, una promozione digitale e stampa mirata alla promozione dei librai aderenti.

LA SELEZIONE

Il libraio che partecipa al progetto – necessariamente Socio Sostenitore Sole [link a pagina /associati] dell’Associazione – riceve una password per accedere a una pagina riservata sul sito del partner directbook.it.
Lì troverà una lista costantemente aggiornata, in partenza costituita da 250 titoli. Ciascun titolo è corredato di dati editoriali, descrizione e informazioni utili tra i quali si può navigare con facilità.

liberescelte

La scelta di quali titoli includere avviene in continuità con i princìpi di LibereLettere di Tropico del Libro, esplicitati nella pagina di progetto, ed è frutto di accurata e continua ricerca e selezione.

In breve ci proponiamo di selezionare libri che cerchino di dare voce all’essenza e ai diritti dell’infanzia, senza tentativi didattici e manipolatori, ma piuttosto di comprensione della realtà quanto più sfaccettata.
Prestiamo anche attenzione alle qualità letterarie e dell’immagine, quando presente.

Poiché la selezione è per sua natura ridotta come quantità di titoli, abbiamo scelto con cura tra moltissime opzioni valutate, e abbiamo cercato di renderla quanto più organica, inserendo titoli complementari, coerenti ma plurali, che dessero una visione d’insieme vivace e buone opzioni di scelta.

Approfondimento sulla selezione dei libri

Nella selezione  compaiono:

  • libri con domande aperte e tesi a problematizzare e stimolare risposte personali e creative;
  • libri che raccontano storie per il piacere di raccontarle e per incontrarsi – adulto e bambino – nel comune narrarsi;
  • libri che affrontano temi spinosi, negletti e importanti, compresa la morte, l’accettazione di sé, il conflitto;
  • libri che rispettano profondamente la sensibilità dei lettori e i loro sentimenti, e non ne sottovalutano le capacità di comprensione e la curiosità, che non sono affatto minori perché minore la loro età;
  • libri che accettano e descrivono la variegata pluralità delle aspirazioni e dei gusti;
  • libri che prendono in considerazione il bisogno di libertà e affermazione implicito nella crescita e sono in grado di valorizzarlo e sostenerlo, anche mettendo in discussione le regole sociali create dagli adulti a proprio uso e consumo;
  • libri che si sforzano di restituire un’immagine profonda sfaccettata e non stereotipata dei bambini stessi cui si rivolge.

Mentre certamente non compaiono:

  • libri portatori di morali esplicite, o scritti come strumenti degli adulti per ottenere risultati di comportamento;
  • libri che sminuiscono i bisogni e le potenzialità di comprensione dei loro piccoli lettori;
  • libri con stereotipi di genere o sociali;
  • libri con storie piatte, noiose, visibilmente poco curati anche nel percorso editoriale, e che a nostro giudizio rispondono più a bisogni commerciali che non espressivi

Per quanto riguarda il tipo di libro:

  • Sono prevalenti gli albi illustrati, ovvero libri in cui la narrazione è affidata in egual misura a parole e immagini, che dialogano tra loro e creano un insieme percettivo dotato complessivamente di senso. Generalmente sono in formati dall’A4 in su e con copertina cartonata;
  • c’è poi una sezione dedicata alla narrativa, con la presenza di alcuni classici e di proposte più recenti;
  • c’è una buona presenza di fumetti, non solo per ragazzini, ma anche per bambini più piccoli, perché lo consideriamo un linguaggio letterario adattissimo ai più giovani, che spesso ne sono appassionati e meritano di trovare proposte varie e con linguaggio complesso e interessante;
  • abbiamo poi dedicato una sezione ai libri di divulgazione, concentrando l’attenzione su quelli che ci sono sembrati in linea con i nostri presupposti, soprattutto quando capaci di accendere la curiosità e la partecipazione, e quando capaci di mostrare senza pedanteria squarci su temi che possono risultare interessanti come: l’espressione artistica, l’ambiente e l’ecologia, il corpo e la sessualità.
  • Infine abbiamo previsto una piccola e ricercata sezione di libri sull’educazione e la genitorialità, che ci sembrano alternativi rispetto ai tanti che si propongono come sostegno di pratiche autoritarie o come meccanicistici “problem solver”. Insomma libri capaci di stimolare visioni rispettose e profonde del rapporto con i bambini e dei loro bisogni e stadi evolutivi, in continuità con quanto ci proponiamo di offrire ai bambini stessi.

Le copie dei volumi saranno ordinabili dal libraio attraverso i suoi canali preferiti, senza alcun obbligo di passare per un distributore o un grossista specifici.

INDICAZIONI PER GENERARE AUTONOMIA

Per generare l’autonomia del libraio nella gestione dello scaffale, e di conseguenza l’autonomia del giovane lettore nella ricerca del libro, per ciascun titolo, oltre ai dati editoriali, abbiamo riportato:

  • il tipo di libro (albo illustrato, romanzi e racconti, divulgazione, libri per genitori …);
  • l’età minima da cui riteniamo sia consigliato;
  • un brevissimo riassunto del contenuto;
  • alcune parole chiave che ne indicano i temi più rilevanti e le     necessità per cui può essere consigliato (“mare” per chi cerca un libro sul mare, ad esempio).

Tra tutti questi dati sono possibili la ricerca e la navigazione ipertestuale, quindi i libri si possono raggruppare per autore, per editore, per tipo di libro, per età consigliata, per parola chiave, al fine di poter più semplicemente rispondere alle richieste mirate dei clienti.
Al momento della sottoscrizione viene inviato insieme alla password un manuale d’uso per la gestione del sistema.

PROMOZIONE

Per chi desidera segnalare la collaborazione con noi, e decorare ed evidenziare questo reparto ragazzi, mettiamo a disposizione una grafica ad hoc, illustrata con il simbolo di LibereLettere, che inneggia alla libertà che i libri offrono e che dai libri ci si può anche prendere.

La collaborazione con la nostra associazione si estende infine al web.
Le librerie e biblioteche sostenitrici saranno inserite e messe in particolare rilievo sull’atlante libero della cultura Open Culture Atlas e richiamate su Tropicodellibro.it/liberelettere e directbook.it.
Il progetto e gli aderenti saranno sostenuti con una opportuna campagna social e stampa.

  •  
  •  
  •