guide per bambini

Guerrilla art: l’arte della strada e della partecipazione

risveglicittaIn un contesto urbano diventa necessario costruire un legame diretto con il paesaggio, con gli aspetti del mondo naturale, o con una comunità più ampia. Fare street art è un modo per incoraggiare questa connessione. Aggiungendo qualcosa al paesaggio, lo rivendico come mio: in questo modo divento un’attiva partecipante del suo funzionamento e, in parte, creatrice del suo complesso linguaggio.

Armati di sapone (eco) per cambiare il mondo

banda-del-bicarbonato-I detersivi che usiamo, e i prodotti per la cura del corpo, sono tossici e inquinanti. Così chiunque abbia a cuore la qualità di terra e acque, la salute propria e degli altri animali, prima o poi si pone il problema di quali alternative siano possibili. Eccole qui, e declinate per ragazzini con voglia di pasticciare.

Eco-azioni ed eco-esplorazioni

ecoesploratoriFare scelte di vita improntate alla decrescita, alla creatività ecologica, alla cura lungimirante dei luoghi; fare rete e cultura su questi temi, diffondere buone pratiche, agire dal basso… sono tutti propositi che animano Tropico e le persone che ci lavorano. Dunque si capisce che per noi questo libro è importante.

Giocare all’aperto col maltempo

Lo ammetto: sono una sciagurata madre che caccia fuori casa i figli anche quando che non si fa problemi se i bimbi giocano fuori anche quando c’è brutto tempo. E non è solo che il lavare strati di fango da vestiti e scarpe, è comunque imparagonabile rispetto alla fatica di riordinare quel che metterebbero a soqquadro stando in casa.

Parlare di arte con i bambini

creativityPenso che l’arte sia tra le più divertenti cose che si possono studiare. Mi rendo conto che, se la si associa a capitelli di ordini vari, date messe in fila ed iconologia maniacale, non mi si può dare ragione. Ma io la vedo più come un modo privilegiato per entrare nella storia dell’uomo.