libri bambini guerra e pace

Fumetti “d’autore” per bambini

MuMin-copyrightToveJanssonQuella che segue è una selezione, senza alcuna pretesa di esaustività, di fumetti completi reperibili in italiano di autori importanti per la storia del fumetto e della letteratura per ragazzi, che sono scritti e disegnati esplicitamente per bambini, o  adatti a loro, e interessanti per temi e approccio, con personaggi intraprendenti, sognanti e impertinenti.

Dite ai bambini che hanno diritto al rispetto – Janusz Korczak

ULTIMO-VIAGGIO-COP.Uno squarcio temporale breve,  per esprimere con la voce di un bambino, Szymek, tutto lo sgomento di una tragedia collettiva e tutta l’umanità e l’eccezionalità di una vita : quella di Janus Korczak, medico, pedagogo, scrittore, rivoluzionario interprete dell’infanzia. Il tempo della narrazione è situato nei due anni in cui Korczak e i bambini dell’orfanatrofio da lui fondato e gestito vennero trasferiti dentro il ghetto di Varsavia e infine deportati a Treblinka, da cui non tornarono più.

La sussurrante resistenza al nazismo

La_città_che_sussurròLa storia della Grande Guerra è complessa e sfaccettata, e ho apprezzato tantissimo questo libro che offre a bambini (e adulti!) l’occasione  per niente scontata di conoscere l’importantissimo capitolo della resistenza popolare nonviolenta danese al nazismo, di cui parla anche Hannah Arendt in La banalità del male.

Un topino tra volo e memoria

Questo è uno degli albi più belli che ho avuto in mano negli ultimi tempi. Alla prima lettura con i miei due figli più grandi me li sono ritrovati con gli occhi luccichi dall’eccitazione ed i piedini che sbattevano per l’ansia di vedere girare la pagina.

Film di Miyazaki per bimbi dai sei anni

miyazaki_kikQui di seguito riporto invece le altre opere, sempre in ordine cronologico secondo le uscite giapponesi. Anche in questo caso ho fatto una divisione del tutto personale, distinguendo film più “facili” da altri che per violenza o forza di alcune scene vanno valutati con cura e casomai proposti ad un pubblico più cresciuto.

Il nemico

Raccontare snodi ricorrenti ed universali nella storia umana: perché mi schiero contro qualcuno? Il mio combattere definisce me stesso? L’altro è davvero altro da me? Raccontare al contempo un brano di storia: la prima guerra mondiale con le sue trincee isolate ed il suo drammatico logorio dell’individuo – soldato. Raccontarli delicatamente, facendo a tratti sorridere, facendo sì che un bimbo di otto anni dopo la lettura dica “mi sono commosso”.