libri divulgazione scientifica

Esperimenti e colori per i più piccoli

beboebiceSpesso nella stagione estiva mi capita di consigliare libri di esperimenti, un po’ perché il tempo più dilatato e libero incoraggia adulti e bambini a condividere momenti di apprendimento ludico, un po’ perché i pochi vestiti, le cose che asciugano veloci, diminuiscono i timori nei confronti di macchie, pozze, pasticci da ripulire. Bebo e Bice sono i personaggi di una recente piccola collana dedicata alle scoperte scientifiche con metodo sperimentale per bambini di età prescolare.

Eco-azioni ed eco-esplorazioni

ecoesploratoriFare scelte di vita improntate alla decrescita, alla creatività ecologica, alla cura lungimirante dei luoghi; fare rete e cultura su questi temi, diffondere buone pratiche, agire dal basso… sono tutti propositi che animano Tropico e le persone che ci lavorano. Dunque si capisce che per noi questo libro è importante.

Tra arte e vita – la pittrice Leonor Fini

leonorfini2Leonor Fini fu una pittrice che visse infanzia e giovinezza a Trieste e poi una movimentata vita tra Parigi e Roma, nel ciclone culturale degli anni trenta – settanta. Non solo Leonor è una delle rare donne che hanno potuto emergere nella storia della pittura, ma è un’artista in cui vita e arte si sono fuse in maniera esemplare, espandendo i reciproci confini.

Scoperte ornitologiche e gioco poetico

amicidipiuma_copAbbattere le barriere rigide tra campi del sapere e modalità espressive, produrre volumi che si possano sfogliare come un catalogo, che veicolino nozioni, ma che si abbiano il fascino e ritmo di una storia. Questo è un obiettivo auspicato da chi si interroga sul narrare la scienza, e che a Isabelle Simler è riuscito alla perfezione in questo albo.

Vita vegetale e disegno naturalistico

mondo-segretoScienza e bellezza si pensano due mondi diversi e distanti, invece sono proprio incanto e meraviglia a mettere in moto la curiosità all’origine della ricerca scientifica, e possono diventare anche strumento d’indagine. Questo è stato vero per tutta la storia dell’arte, percorsa sempre dalla vena del disegno naturalistico, ed è verissimo per questo libro, a cui il primissimo pregio da riconoscere è di essere indiscutibilmente bello.