Parole filanti – Officina editoriale | "ritrovare" la propria voce

http://www.parolefilanti.it

Parole filanti – Officina editoriale si racconta.

Anno di fondazione: 2012
Sede: Riccione (RN)
Fondatrice e organigramma: Alessia Franchini (proprietaria e responsabile editoriale); Giovanna Corsale, Anna Favaro (collaboratrici).

Qual è la vostra precedente esperienza professionale?
Alessia Franchini ha alle spalle 6 anni di esperienza come consulente editoriale, editor e web copywriter presso case editrici (Rusconi Libri S.p.a.), web agencies (Luxor S.r.l.) e agenzie letterarie (Scritture Scriteriate). Dal 2012 svolge queste mansioni alla guida di Parole filanti – Officina editoriale. Giovanna Corsale, laureata in Filosofia, si occupa della lettura e valutazione degli inediti; Anna Favaro, co-fondatrice di Jet Traduzioni, si occupa di traduzioni tecniche e/o letterarie da/verso altre lingue.

Perché hai deciso di aprire un’agenzia letteraria/un service editoriale?
Parole filanti – Officina editoriale nasce da un amore profondo e viscerale per la lettura, la scrittura e la comunicazione scritta in tutte le sue forme, un amore che dopo anni di pratica come editor, lettrice e web copywriter ho deciso di trasformare in una professionalità più creativa e personale, in cui potessi davvero “mettere del mio” e mettermi al contempo al servizio del testo, sia questo autoriale, pubblicitario o aziendale.
Lo slogan dell’agenzia è “aiutare ogni testo a (ri)trovare la propria voce migliore” perché crediamo sia questo che un buon consulente editoriale dovrebbe poter offrire a chi richiede servizi di valutazione, redazione o revisione testi. Con in più una generosa dose di creatività, interattività e ironia.

Che servizi offrite?
I servizi che sono in assoluto più richiesti dagli autori sono la lettura e la valutazione di manoscritti inediti e l’editing. Per quanto riguarda la rappresentanza editoriale l’agenzia si riserva di intraprenderla solo per i testi ritenuti qualitativamente più meritevoli, rivolgendosi esclusivamente a case editrici non a pagamento. Servizi editoriali richiesti meno di frequente sono poi la correzione bozze, la revisione di testi editi e la redazione di contenuti editoriali quali bandelle, introduzioni o quarte di copertina.
Alle aziende, in particolare alle web agencies, Parole filanti offre invece i servizi di SEO copywriting e redazione contenuti ottimizzati per siti web specialistici, blog e/o portali tematici, oltre alla gestione e realizzazione di house organ aziendali, web magazine, redazione di comunicati stampa e gestione dei profili aziendali sui principali social network.

Come è cambiato il vostro lavoro con l’editoria digitale?
In realtà non molto, dal momento che a nostro avviso editoria digitale e tradizionale possono tranquillamente coesistere, focalizzandosi ciascuna sui propri tratti distintivi e sulle proprie potenzialità peculiari. Come agenzia trattiamo indifferentemente sia con case editrici tradizioni sia con editori specializzati in produzioni digitali.

Quanti autori rappresentate?
Dal 2012, anno di fondazione dell’agenzia, stiamo rappresentando 4 autori. Ci attestiamo su valori minimi sia per motivi qualitativi sia perché la nostra è prevalentemente un’agenzia di servizi editoriali.

Rappresentate anche esordienti e in che misura rispetto al totale dei vostri clienti?
Sì, soprattutto loro.

Quali sono i metodi (e le eventuali tariffe) di ricerca, selezione e valutazione degli autori?
Per la lettura e valutazione degli inediti – primo step di selezione per un’eventuale rappresentanza – richiediamo un contributo simbolico a cartella, cui segue l’invio di una scheda tecnica che considera tutti gli aspetti salienti del testo e che viene inviata all’autore sia in caso di riscontro positivo sia in caso di riscontro negativo. Gli elementi fondamentali per ottenere una valutazione positiva sono la buona padronanza della lingua, la presenza di uno stile personale e di una trama originale in grado di coinvolgere il lettore. In caso di valutazione positiva di norma sottoponiamo il testo a una revisione professionale prima di presentarlo agli editori per la rappresentanza.

Ci sono categorie di scrittori a cui l’agenzia non è interessata a priori?
Sì, quelli che desiderano pubblicare a pagamento e quelli che considerano le agenzie come meri “librifici”. Spesso le due categorie coincidono.

Qual è il tipo di scrittura che siete interessati a rappresentare?
Pur essendo aperti a valutare qualsiasi tipo di inedito alcune caratteristiche ci colpiscono in positivo più di altre: amiamo i testi che sanno emozionare perché scritti in modo autentico, senza retorica o trucchetti preconfezionati, quelli che riescono a gettare uno sguardo originale sul mondo o a considerare temi universali da una prospettiva ironica, anticonvenzionale, diversa; il tutto scritto con buona padronanza della lingua e con uno stile che possa svelare qualcosa riguardo a chi lo ha creato.

Siete specializzati in narrativa/saggistica, particolari generi letterari o lingue?
Trattiamo soprattutto narrativa ma non abbiamo un genere specifico di riferimento. Tutti i testi, siano questi di fiction o non fiction, devono essere scritti in lingua italiana.

Chiedete all’autore un qualche tipo di collaborazione, ad esempio nella promozione del suo nome e delle sue opere?
Di solito no; questi aspetti vengono comunque valutati di volta in volta.

Come preferite essere contattati dagli autori?
Via email.

Come funziona un contratto di rappresentanza e quali sono le principali clausole del vostro?
L’accordo di rappresentanza è un documento che l’autore sottoscrive e che prevede diversi punti. I principali sono che l’accordo ha durata semestrale e si considera tacitamente rinnovato tra le parti a meno che non venga fornita comunicazione scritta che ne attesti lo scioglimento per validi motivi. Durante la durata dell’accordo l’autore è vincolato in esclusiva all’agenzia per quanto riguarda la rappresentanza editoriale. In caso di avvenuta pubblicazione l’autore acconsente a devolvere una percentuale dei ricavati dalle vendite a Parole filanti in qualità di intermediario con gli editori.

Che libri avete concorso a far pubblicare nell’ultimo anno?
Al momento siamo in trattativa per un autore.

Qual è il vostro metodo di intermediazione dei diritti a livello nazionale e a livello internazionale?
Parole filanti – Officina editoriale non si occupa al momento dei mercati esteri. Quanto al mercato italiano, essendo questo il nostro primo anno di attività e costituendo la rappresentanza editoriale solo una minima parte del nostro lavoro, non abbiamo al momento dei precedenti statistici cui fare riferimento.

Quali criteri privilegiate nella scelta di un editore a cui proporre testi di autori da voi rappresentati?
Prediligiamo gli editori non a pagamento all’interno della cui produzione riscontriamo una significativa compatibilità con il testo da rappresentare, non soltanto a livello di genere ma anche di identità e stile comunicativo.

Ci sono editori/editor con cui avete un rapporto privilegiato? Se sì, quali?
Diversi, generalmente di medio-piccole dimensioni.

Avete ideato proposte editoriali anche composite, ad esempio collane?
Per ora no, ma non lo escludiamo per il futuro.

Qual è la vostra cifra distintiva rispetto alle altre agenzie/service italiani?
Sicuramente il fatto di non offrire servizi editoriali esclusivamente rivolti ad autori e case editrici com’è per la maggior parte delle agenzie e dei service editoriali italiani. Parole filanti – Officina editoriale diversifica infatti i propri servizi tra quelli rivolti a case editrici e autori (editing, lettura e valutazione inediti, consulenza editoriale, correzione bozze ecc.) e quelli dedicati alle aziende, specie quelle operanti anche sul web (redazione contenuti ottimizzati per siti internet, blog e portali tematici, realizzazione web magazine e house organ online, gestione profili aziendali sui social network, redazione comunicati stampa), il che ci permette di offrire una gamma di servizi professionali sul testo completa e in grado di venire incontro a qualsiasi tipo di esigenza comunicativa.
Pur in presenza di elevati standard qualitativi il nostro approccio professionale è inoltre altamente orientato al cliente, col quale cerchiamo di instaurare un rapporto fiduciario e a cui fin dal primo contatto telefonico cerchiamo di offrire non solo il nostro intervento tecnico ma anche informazioni e consulenza tempestiva per orientarsi all’interno dello spesso poco conosciuto mondo editoriale. Facciamo inoltre largo uso di creatività e interattività: trattandosi di un network professionale la maggior parte delle nostre interazioni professionali avviene per mezzo di piattaforme di comunicazione/condivisione online.

  •  
  •  
  •  
SEGUI TROPICO VIA RSS O NEWSLETTER

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *