Walkabout Literary Agency | attenzione anche al selfpublishing

http://www.walkaboutliteraryagency.com/

Ombretta Borgia si racconta.

Anno di fondazione: 2014 (1990)
Sede:
Via del Forte Tiburtino 98, 00159 – Roma

Fondatori e organigramma: Ombretta Borgia, Fiammetta Biancatelli, Paolo Valentini

Qual è la tua precedente esperienza professionale?
Agenzia letteraria Presenze, Responsabile diritti Editori Riuniti, Responsabile diritti nottetempo.

Perché hai deciso di aprire un’agenzia letteraria?
Alla luce dei grandi cambiamenti subiti dall’editoria negli ultimi anni, ho voluto rinnovare la mia attività di agente letterario, anche perché attualmente mi dedico completamente all’agenzia avendo lasciato il lavoro presso gli editori.

Che servizi offri?
Da oltre 20 anni in attività, rappresento autori italiani affermati ed esordienti di narrativa, saggistica e varia, in Italia e all’estero. Tutelo gli autori esordienti nei primi contratti editoriali, offro consulenze su contratti già firmati, valuto dattiloscritti di aspiranti scrittori, su richiesta offro servizi di editing e promozione sui media. Degli autori italiani rappresentati, curo anche la cessione dei diritti sussidiari, elettronici, cinematografici, televisivi, teatrali, ecc. Rappresento in Italia editori stranieri, in gran parte brasiliani e ispanoamericani.

Come è cambiato il tuo lavoro con l’editoria digitale?
Con la diffusione del libro elettronico, il settore degli esordienti è in grande crescita, perché i loro libri sono disponibili in rete e ricevono un primo feedback da parte dei lettori digitali. Ultimamente sto valutando molti romanzi pubblicati in self-publishing, e quando sono convinta di poter scommetere su quell’autore, lo contatto per offrirgli la mia rappresentanza. Tra gli ultimi autori che ho deciso di rappresentare ci sono due esordienti scoperte dal self-publishing. È un grande cambiamento che premia il talento.

Quanti autori rappresenti?
Al momento rappresento 15 autori tra italiani e stranieri, esordienti e affermati internazionalmente, entro i prossimi due mesi conto di accoglierne diversi altri che sono al momento in fase di valutazione.

Rappresenti anche esordienti e in che misura rispetto al totale dei clienti?
Circa il 50%.

Quali sono i metodi (e le eventuali tariffe) di ricerca, selezione e valutazione degli autori?
Rappresento gli autori in cui credo, per cui non applico tariffe. Il contratto che stipulo mi riconosce una percentuale che varia tra esordienti e autori affermati, percentuale che viene dedotta dai contratti che procuro agli autori. Per i manoscritti che arrivano in agenzia, invece, dipende da vari fattori. I nuovi autori che arrivano in agenzia sono il frutto, o del monitoraggio del self-publishing, che rappresenta oggi una eccezionale vetrina degli autori emergenti, oppure, sopratutto per gli autori già affermati, del passaparola. È diffuso il malcontento rispetto a molti agenti letterari e constato che quando un autore è soddisfatto del mio lavoro, tende a portare in agenzia amici e colleghi scrittori.

Ci sono categorie di scrittori a cui l’agenzia non è interessata a priori?
Sono aperta a qualsiasi genere e proposta, ma mi riservo la facoltà di scegliere gli autori in cui credo profondamente.

Qual è il tipo di scrittura che sei interessata a rappresentare?
Tutte, basta che abbiano una loro originalità e autenticità.

Sei specializzata in narrativa/saggistica, particolari generi letterari o lingue?
Narrativa e saggistica mi interessano molto ma non disdegno la varia. Per formazione e passioni letterarie rappresento in Italia editori e autori latinoamericani, ma non solo. Di recente ho deciso di rappresentare un’autrice greca molto affermata nel mondo.

Chiedi all’autore un qualche tipo di collaborazione, ad esempio nella promozione del suo nome e delle sue opere?
Chiedo all’autore di collaborare con me nella fase di editing e in quella di promozione. Aggiorno costantemente gli autori sull’andamento delle proposte editoriali in Italia e all’estero.

Come preferisci essere contattata dagli autori?
Via mail o per telefono dipende dalle necessità.

Come funziona un contratto di rappresentanza e quali sono le principali clausole del tuo?
I contratti che proponiamo ai nostri autori sono molto semplici e brevi. Si stabiliscono le cose essenziali: l’ambito (ossia se possiamo trattare le cessioni in tutto il mondo e quali diritti sussidiari possiamo lavorare), la durata del contratto e la percentuale dell’agente. La cosa essenziale è avere tutte le informazioni di eventuali contratti firmati in precedenza dall’autore con editori o con altri agenti per poter lavorare in modo corretto. E naturalmente avere l’esclusività.

Che libri hai concorso a far pubblicare nell’ultimo anno?
L’ultimo è La profezia perduta di Dante di Francesco Fioretti, uscirà per Newton Compton.

Qual è il tuo metodo di intermediazione dei diritti a livello nazionale e a livello internazionale?
La conoscenza degli editori ed editor italiani, e degli uffici diritti di editori ed agenti stranieri, è fondamentale. Le fiere internazionali come Francoforte, Londra, Torino e New York sono molto importanti, ma in genere si arriva alle fiere quando il grosso del lavoro è già stato fatto precedentemente.

Quali criteri privilegiate nella scelta di un editore a cui proporre testi di autori da voi rappresentati?
Ritengo sia fondamentale trovare per ogni autore l’editore e la collana giusta. È importante per questo conoscere la produzione editoriale dei diversi editori e il mercato editoriale in generale.

Ci sono editori/editor con cui avete un rapporto privilegiato? Se sì, quali?
Abbiamo buoni rapporti con tutti gli editor ed editori.

Avete ideato proposte editoriali anche composite, ad esempio collane?
Ho in mente un progetto di una collana editoriale, ma è presto per parlarne.

Qual è la vostra cifra distintiva rispetto alle altre agenzie/service italiani?
Oltre alla rappresentanza e intermediazione finanziaria, offro servizi di editing e ufficio stampa. La cifra distintiva è la relazione umana, un autore deve sentirsi tutelato, accompagnato, consigliato ma anche spronato e indirizzato quando necessario. Spesso nasce anche un rapproto di amicizia e simpatia reciproca.

  •  
  •  
  •  
SEGUI TROPICO VIA RSS O NEWSLETTER

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *