Paulo Coelho: "Piratate i miei libri!"

L’autore brasiliano Paulo Coelho appoggia il sito di filesharing The Pirate Bay per le sue nuove iniziative di promozione degli artisti indipendenti, esortando poi i lettori a scaricare gratis tutte le sue opere. “Le vendite dei miei libri cartacei sono cresciute, da quando i miei lettori li postano sui siti P2P” rivela lo scrittore sul suo blog, in un post firmato col nome di “Pirata Coelho”, proseguendo poi: “Se i miei libri vi piacciono, compratene una copia in hardcover, così dimostreremo all’industria che l’avidità non porta da nessuna parte”.

Non è la prima volta che Coelho si distingue per la sua propensione alla “pirateria virtuosa”. Nel 1999, mentre la Russia era interessata da una grave carenza di carta, l’autore aveva postato sul suo sito web una copia digitale pirata del suo romanzo L’alchimista; un anno dopo, a crisi risolta, le vendite del libro in Russia salivano a 10.000 copie, per poi toccare il milione di copie nel 2002. Più di recente, il “guerriero della luce” ha fatto notizia per aver pubblicizzato la diffusione gratuita del suo ultimo romanzo Aleph.

Il sostegno di Coelho nei confronti di The Pirate Bay è stato ampiamente lodato dai lettori, che hanno definito l’autore brasiliano come “un visionario” e “un eroe”. Qualche settimana fa, Coelho aveva espresso sul suo blog anche la sua preoccupazione riguardo alla proposta di legge SOPA, affermando che, se approvata, avrebbe rappresentato un “vero pericolo” per l’ “intero pianeta”: “La ‘Pirateria’ può funzionare da introduzione al lavoro di un artista. Se vi piace la sua idea, allora vorrete averlo in casa vostra; una buona idea non ha bisogno di protezione. Il resto è avidità, oppure ignoranza”.

Immagine | Robert Shadbolt

  •  
  •  
  •  
SEGUI TROPICO VIA RSS O NEWSLETTER

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *